2 commenti

  1. Salvatore

    Gent. ma Simona,
    fino a un’ora fa non sapevo della tua esistenza su questo pianeta folle, misterioso e
    affascinante. Per caso ti ho ” scoperta ” e ho letto un tuo pezzo scorrevole e interessante intitolato: L’
    Italia s’è desta. Ciò che hai scritto in questo pezzo mi è piaciuto tanto. Non solo: lo condivido tutto.
    Per esempio il mio sentire si è ampliato quando ho letto la frase: ” Infondo io della società ho sempre
    frequentato solo i margini “. Il mio nome è Salvatore. Ti scrivo da un paese che si trova al centro delle
    crete senesi, Asciano. Potrei scriverti 270 pagine, ma mi fermo qui. Gradirei una tua risposta Simona.
    Uso il ” Tu ” con il massimo rispetto. Con il ” Lei ” si creano distanze. Con un ” Tu ” rispettoso si creano
    e si possono creare ponti. E tanti cambiamenti. Quelli di cui parli nell’articolo che ho letto. Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.